For full access to this item, please  Login

Add to bookbag
Author: Paravicino, Pietro.
Title: The true idioma of the Italian tongue wherein is contained many choice sentences and dialogues in Italian and English : also delightful dialects and apophthegms taken out of a famous author : and other necessary things mentioned in the table ... / published by P.P., an Italian, and teacher of the Italian tongue ...
Publication Info: Ann Arbor, Michigan: University of Michigan, Digital Library Production Service
2011 December (TCP phase 2)
Availability:

This keyboarded and encoded edition of the work described above is co-owned by the institutions providing financial support to the Early English Books Online Text Creation Partnership. Searching, reading, printing, or downloading EEBO-TCP texts is reserved for the authorized users of these project partner institutions. Permission must be granted for subsequent distribution, in print or electronically, of this text, in whole or in part. Please contact project staff at eebotcp-info@umich.edu for further information or permissions.

Print source: The true idioma of the Italian tongue wherein is contained many choice sentences and dialogues in Italian and English : also delightful dialects and apophthegms taken out of a famous author : and other necessary things mentioned in the table ... / published by P.P., an Italian, and teacher of the Italian tongue ...
Paravicino, Pietro., Guicciardini, Lodovico, 1521-1589.

London: Printed by E.C. and are to be sold by H. Seile ... N. Brook ... and Peter Dring ..., 1660.
Notes:
Written by P. Paravicino. Cf. BM.
"Never printed before"
Reproduction of original in Trinity College Library, Cambridge, England.
"Hore de ricreatione del Signor Guicciardini": p. 156-200.
Subject terms:
Italian language -- Terms and phrases.
Italian language -- Readers.
Aphorisms and apothegms.
Proverbs.
URL: http://name.umdl.umich.edu/A55856.0001.001

Contents
title page
modern bookplate
THE PREFACE.
To the READER.
Au Lecteur de ce Liure.
The Names of the Authors out of whom I have collected the Italian Proverbs, are these here following.
A brief TABLE of the Things contained in this Book.
text
As in a Garden are set forth the Fair Flowers at the first sight thereof, that men may see them, so in this my Work I would set in the very Beginning the Faire Flowers of the Language, for greater delight of the Reader.
part
Voi Fattori che andate spesso alle grandi Fiere per vender, e com∣prare delle Merze, vi ho messo qui in qual mese de l'Anno, ed a quanti del mese si comincia ogni Fiera, e quanti giorni dura ciascuna d'esse.
Factors that often travell to great Fairs, to Buy and Sell, shall finde here in what Moneth of the Year, and in what day of the Moneth begins every Fair, and how many dayes every one of them doth last.
dialogue
Ho giudicato ispediente metter qui in forma di Dialogo un picciol trattato di documenti molto utili per i giovani viandanti, sotto il nome di due persone, uno è Fa∣britio, giovane Viandante, l'altro Bonifatio, pratico del mondo; ne' quai documenti vien insegnato, il modo di metter' i proverbii in pra∣tica, ben a proposito.
I have thought fit to put here, in Form of a Dialogue, a little Treatise of Precepts very pro∣fitable for young Travellers, under the Name of two Per∣sons, the one Fabritius, and the other Boniface, this being ex∣pert in the World, and the other yet a Novice, in which Pre∣cepts is taught the manner how to put the Proverbs in use.
Seguon qui tre bei Dialoghi molto profittevoli per i giovani Vian∣danti.
In questo primo si parla del Mangiare e Bere, essendo quelle due cose le piu necessa∣rie per il mantenimento di questa vita.
The First is of Eating and Drinking, being that which is most necessary for a mans Life.
Secondo Dialogo, Nel quale si parla de gli essercitii, dell'allogiamento, e d'andar al letto.
The Second Dialogue, In which is spoken of Exercises, of Recreation, of lodging, and of going to bed.
Dialogo Terzo, Che tratta del salutarsi, levarsi, e pigliar licenza con alcune do∣mande.
The Third Dialogue, Speaking of Salutation, Rising, and taking leave of the House, with some questions.
stories
preface
Entrate hora allegramente a leggere le seguenti piacevoli storie, e quel che segue, il qual trovarete assai dilettevole, e profittevole.
Hore di Ricreatione del Signor GUICCIARDINI.
La maggior difficoltà che sia nel far le cose esser il cominciarle.
Gli huomini plebei, si scoprano, co'fatti, e con le parole.
Non doversi huomo dar impaccio de'fatti d'altri.
L'astinenza esser protettrice della virtù.
I savi antiveder i pericoli e fuggirli.
La vera Nobiltà deriva dalla Virtù.
Gli huomini accorti, con mirabili espedi∣enti liberarsi da molestie perpetue.
Come la vita fugge, e ne seguita la morte.
La gloria esser seguita dalla invidia.
Perche i preti, ed i frati siano i più savi huomini del mondo.
Con la Costanza dell'animo, rendersi vane le percosse della Fortuna, e de' gli huomini.
L'Audacia a tempo, e luogo giovar molto.
La natura ammonc a schifare la su∣perflua loquacità.
L'esperienza farsi col tempo.
I pazzi non poter star chetì.
De' Principi esser' il far osservar buona giustitia.
Un buon consiglio superar un esercito, ed un errore partorire gran rovina.
Cosa opportuna, ed utile Goder il bene∣ficio del tempo.
Stratagemma di vaioroso Capitane, far grandi effetti nella guerra.
Pronta risposta d'una fanciulla in difesa del suo difette.
Utilissimo nello stato matrimoniale, il corre di rado de' frutti del matrimo∣nio.
La malignità della natura humana, ha∣ver mestiere di materia da sfogarsi.
Per via d'arguti e bei motti fugir tal volta, e danno, e vergogna.
Che la moglie è peso molto grave ad alcuni.
L'insolenza de gli ignoranti, ributars dalla prudenza de' savi.
Crudeltà certo arguta, ma tiranica, e mostruesa.
Piu miserabile il nascere che'l morire.
Leggiadre, ed inaspettate risposte dar tal hor a i filosofi.
Conoscere la occasione esser cosa uti∣lissima.
Il sospetto degli stati esser grande a Maraviglia.
In qualunque stato, o Fortuna delli huomini, la virtù esser necessaria, ed utilissima.
Quanto la morte sia fuggita insine dalle persone calamitosissime.
Spediente mirabile per tonoscere se la moglie fa le fusa torte al Marito.
Come si possa ricever giovamento etian∣dio dal nemico.
Quanto solenne stoltitia tal volta regni ne' giovani ricchi.
La Gloria partorire cattivi effetti.
Accorta, e mordente risposta.
De principi savi, e magnanimi esser il conservare intiera, e vigorosa la lor popolatiote.
Quanti differenti effetti, suol far in una persona il cervello stemperato, alcu∣ni, di savi divengono pazzi, ed altri di stupidi, diventano savi, coma in∣tenderete.
Gli huomini savi farsi beffe delle Super∣stitioni.
Dalle avversità distinguersi gli veri amici da i finti.
Sceleratissimi effetti provenire dall'am∣bitione, e dalla libidine.
Alcuni dolersi di cose che altri se ne rallegrarebbono.
La Semplicità pastorale esser molto grande.
Lae rigidezza, ed asprezza de'Padroni, rendere inutli, e dapochi i servitori.
A guisa di bestia salvatica mordere il detrattore, e di domestica l'adulatore.
Oracolo di Scipione Nasica sopra lo stato Romano.
Quali sono le proprie qualità delle Donne.
L'ussitio di savio esser di premeditare il futuro, e poi tolerar costantemente qual si voglia accidente.
Gli errori causati d'amore, se non sono criminali, meritare scusa, e perdono.
I medici ignoranti fanno morire gli huomini.
L'allegrezza di questo mondo dura poco.
Carità più che paterna Verso la figliuo∣la, ma da lasciarla alla simplicità rusti∣cana.
Descrittione della Donna adirata.
La morte non doler a gli huomini cos∣tanti.
Sentenzia verace ed elegante.
Niente piu molesto, ed intolerabile tro∣varsi, che donna rea.
Memorabile esempio di Continenza, degna d'imitatione.
Le grandi richezze de' Padri, impedir communemente l'acquisto delle virtù a figliuoli.
Notabilissimo effetto d'avaritia nel gran Re Mida.
Sentite questa piacevole historia d'una bella burla fatta ad un Gentilhuomo Polacco.
Con arti convenga regnare (secondo la opinione d'alcuni) i Principi grandi.
Alcuni odii esser immortali.
La nequitia de Governatori causar sou∣vente che a Principi si ribellano i fudditi.
Gli huomini inesperti, edignoranti, farsi meritamente rediculi.
La hipocrisia mal potersi tenere nascosta, sentite quel che seguita.
Le Mogli esser tenute da alcuni, cosa noiosa, ed importuna.
La gioventù haver mestiere di buona disciplina, per partorire buon frutto in vecchiezza.
Le creature humane diverse qualità doni da Pianetti ricever.
In quanta miseria gli huomini vaorosi, per colpa d'altri tal hor si riducono.
Li debiti ordinariamente privar l'huome dal sonno.
La Fortuna perche esser cieca, pazza, e brutta.
Degna, e veneranda consideratione, ed opinione d'huomo dotto.
Eccovi diversi Piacevoli Capitoli tolti fuori della Secretaria d'APOLLO, per dar gusto a chi impara la Lin∣gua; imparandola tanto piu vo∣lontieri, quando si trova varietà di Concetti.
A Diocleziano Imperatore.
A TURCHI.
A. M. ATTILIO Romano.
A PRINCIPI.
Alle Donne Maritate.
A CORARDO Imperatore.
A gli Huomini.
A FLAVIO QUEREGO.
Al TIRELLI.
A gli SPARTANI.
A gli Amantí.
Breve Relatione della guerra ch'è stata sostenuta da quel grand' ANNI∣BALE Cartaginese in ITALIA, lo spatio di quindici anni, la qual Relatione ho io estratta fuori d'un buon Autore; chi la leggerà, vi troverà molti belli incontri, bel∣lissime Strattagemme di Guerra, crudelissimi Combatti, ed inaudite Straggie, e ruine, che quel Famoso Capitano ha causato al Popolo ROMANO nella povera ITALIA, al suo tempo.
Se sarà desiderato di veder ancora la Relatione della Guerra Spagniuola, della quale è fatto mentione nella seguente Relatione, l'haverete nella Seconda Impressione se Dio mi darà vita.
ANNIBALE lascia l'impresa di ROMA.
Stratagema d' ANNIBALE c' Buoi, e fiaccole, legate alle lor corna.
Osservate bene il seguente miracolo.
Qui seguono diversi utilissimi do∣cumenti tolti fuori dei Sapienti detti di SALOMONE, chi li leggerà con desiderio di farne il suo profitto, si troverà ornato della vera Sapienza proceduta da Dio.
ECCLESIASTE.
ECCLESIASTICO
POSTSCRIPT.
addendum
preface
version
version
notice